GlobSharing : ti aiuta a condividere idee, progetti e benifici
 

IDEE


Ogni grande idea ha uno svantaggio uguale o superiore alla grandezza dell’idea. [Arthur Bloch]

Le idee sono state e saranno sempre il motore del Mondo. Probabilmente la nostra società non si sarebbe potuta sviluppare in maniera esponenziale se nessun uomo e nessun gruppo di individui avesse fortemente creduto nelle proprie idee fino a realizzarle


Se appartieni a quelle persone determinate a imprimere una svolta nella propria vita professionale e credi veramente in un’idea che vorresti concretizzare, ti trovi nel posto giusto. Quello che devi fare è entrare a far parte della grande Community Glob Sharing per condividere idee e progetti con altri professionisti.

Ma cos’è un’idea imprenditoriale? Nella sua definizione originaria, in inglese, “business idea”, concerne un concetto che, dopo una serie di affinamenti, può essere applicato e sfruttato commercialmente, cioè diventa un’idea imprenditoriale.

Se sei un innovatore, un visionario, se hai un’idea in cui credi fortemente vieni nella nostra Community e raccontacela. Glob Sharing ti dà la possibilità di sottoporre tutto questo a una dirompente forza moltiplicatrice. Una forza in grado di trasformare quello che a te sembra una “semplice idea”, o “poco” in un lavoro remunerativo tutto tuo.

Glob Sharing si propone come uno strumento sociale in cui s’incontrano persone accomunate dal desiderio di vedere realizzati i propri sogni, idee, progetti. Queste persone condividono una realtà virtuale che gli permette di avere reali contatti con gli altri “attori” della community.

Se ormai da tempo hai un’idea innovativa, utile, fattibile, scalabile e sei impaziente di metterla in pratica, sei nel posto giusto. Raccontala a Glob Sharing.



Frugal People


Stickstyle: e-commerce da un’idea che fa presa


I giovani coniugi Cappello vivono in una splendida tavernetta illuminata da un cactus di tubolare. E’ una delle lampade del signor Cappello. Fino a qualche anno fa girava per i cantieri e recuperava materiali da riciclare creativamente.


E’ proprio l’estro del marito ad ispirare Stickstyle, un commercio elettronico di sticker murali pensati per trasformare gli oggetti della quotidianità in icone grafiche della cultura pop di ogni tempo. Agli inizi del 2012, un contratto a tempo indeterminato non basta alla signora Cappello per scampare ai tagli della società di elettronica per cui lavorava. Alla ricerca di idee per compensare il vuoto di stipendio, lo spunto arriva da un’altra passione del marito, i murales d’autore.

Con i suoi disegni pop aveva arredato in passato la sua casa e quella degli amici. La sfida era rendere le creazioni più economiche e commercializzabili su larga scala. L’input decisivo arriva da una chiacchierata con i titolari di una tipografia , che hanno mostrato al giovane architetto delle speciali pellicole adesive stampabili a piacimento, che si possono facilmente applicare alle pareti di casa, ma anche ai soffitti e ai pavimenti.

Con poche centinaia di euro di budget e il volano pubblicitario di un aperitivo-evento a Milano, nel maggio 2012 debutta Stickstyle. Parola chiave, personalizzazione: oltre ad essere uniche nel loro genere, le creazioni adesive in catalogo si possono adattare a colpi di click agli spazi ai colori delle case degli acquirenti. A pochi giorni dal debutto, alla neo società sono arrivati ordini persino dagli Stati Uniti.